Situata a circa 10 minti a piedi dall’Hotel Kent Roma, Villa Borghese è uno dei più importanti polmoni verdi della capitale nonchè la villa che ospita maggiori reperti artistici.
La sua estensione di 80 ettari la colloca solo terza tra le grandi ville di roma, dopo villa Ada e villa Doria Pamphilj, ma senza dubbio, unica nel suo genere, detiene il primato in quanto villa più amata dai romani, per la sua storia e la sua importanza.

villa-borghese-parco-roma

Proprietà della famiglia Borghese nel 1580, fu acquistata dallo Stato italiano nel 1901 e ceduta al comune di Roma nel 1903 ospitando in questo lasso di tempo figure tra le più illustri dell’epoca, sia artisti che personalità di spicco della società romana.
La prestigiosa Galleria Borghese, meta turistica tra le più blasonate della Città eterna, fu completata per ospitare le sculture di Bernini e di Antonio Canova tra cui anche le pitture di Tiziano Raffaello e Caravaggio.

Galleria-borghese
Contigua a Villa Borghese ai piedi del colle, è villa Giulia, costruita nel 1551 – 1555 come residenza estiva per papa Giulio III, che ora ospita il Museo nazionale etrusco. La villa ospita anche lo zoo di Roma trasformato recentemente in Bioparco ed il Museo civico di zoologia, mentre la “Casina delle Rose” è oggi la sede della Casa del Cinema. Nei pressi di quest’ultima si trova il Cinema dei Piccoli, la sala cinematografica più piccola al mondo, sede del concorso ippico Piazza di Siena.

villa-borghese-casina-delle-rose

 

Nel 2003 è stato inaugurato il Silvano Toti Globe Theatre, una ricostruzione del Globe Theatre di Shakespeare a Londra.

villa-borghese-globe

Importante anche la Casina dell’Orologio sede, all’epoca, del giardiniere della villa, si erge vicino Piazza Siena e ancora non smette di meravigliare i suoi visitatori.

villa-borghese-casina-dello-orologio
Da vedere i templi di Esculapio, di Antonino e Faustina e il tempio di Diana, tutti in stile neoclassico, opere immerse in un giardino in stile inglese, che sapranno regalarvi momenti suggestivi.

villa-borghese

Insomma è abbastanza chiaro che è sufficiente varcare le porte di uno degli undici ingressi di Villa Borghese, per dimenticarsi del traffico e dei rumori della città e intraprendere un viaggio alla scoperta dei tantissimi reperti storici che la villa offre, ed ammirare le suggestive aree verdi che si alternano tra giardini all’italiana ed altri in stile inglese ripercorrendo le tappe a cui la villa è stata sottoposta per diventare ciò che oggi è sotto gli occhi di tutti.
Un meraviglioso intrecciarsi di arte, botanica, architettura intorno ai quali si svolse la crescita della città che la ospita, una città che a monte di varie peripezie è pronta per ospitare anche voi ed affascinarvi con tutto il suo contenuto storico ed artistico.

villa-borghese-tempio-diana
Per gli amanti dell’arte ricordiamo che è possibile prenotare una visita tra le bellezze di galleria Borghese per non perdere l’affascinante museo che vi risiede, e per farlo potete rivolgervi ai nostri receptionist che saranno lieti di mettersi a vostra completa disposizione.